MFRecording Music 432Hz MFRecording 432Hz

MFRecording 432Hz

 

 

"Diapason Scientifico" a 432Hz

 

Quasi tutti conoscono la nota su cui tutta la musica moderna è intonata.....



Il diapason o corista che da il “La”, chi non ha mai sentito dire a un musicista: «Dammi il La»!

E’ probabile che conoscete la frequenza di questa nota: 440Hz; è la frequenza di riferimento per tutti gli strumenti musicali sulla quale si esegue l’accordatura. ....


E’ stato scelto, arbitrariamente, il “La” a 440Hz a Londra, nel 1953 e da allora è diventata la “nota” di riferimento mondiale; precedentemente il ministro della propaganda nazista Joseph Goebbels impose nel 1939, il diapason a 440Hz, ignorando un referendum contrario, promosso in Francia da oltre 25.000 musicisti.


Giuseppe Verdi nel 1884 scrisse una lettera, indirizzata alla Commissione musicale del governo italiano, senza ottenere il risultato sperato, in cui chiese di ufficializzare l’utilizzo del corista (diapason) a 432Hz, scrivendo a riguardo una frase: "per esigenze matematiche". Che cosa intendeva dire?



Per capirlo bene e con più chiarezza è necessario introdurre un'altra frequenza: quella di 8Hz.


1) Le onde di consapevolezza "ordinarie" del cervello umano variano da 14Hz a 40Hz.



In questo range operano solamente alcuni dendriti (le fibre minori del neurone che trasportano il segnale nervoso) delle cellule del cervello che utilizzano prevalentemente l'emisfero sinistro (quello più razionale) come centro di attività. Se i nostri due emisferi cerebrali si sincronizzassero alla frequenza di 8Hz lavorerebbero in modo uguale (balance-bilancia di equilibrio), ricevendo il massimo flusso di informazioni.


2) 8Hz è anche la frequenza di replicazione della doppia elica del DNA.....



3) 8Hz è il "battito" fondamentale del pianeta, noto come "risonanza fondamentale di cavità Schumann", risonanze elettromagnetiche globali, cioè, eccitate dalle scariche elettriche dei fulmini nella cavità formata dalla superficie terrestre e dalla ionosfera.


In termini musicali, la frequenza di 8Hz corrisponde a una nota di Do. Salendo di cinque ottave, cioé percorrendo cinque volte le sette note della scala, si arriva ad un Do di 256Hz, scala in cui il “La” ha una frequenza di 432Hz e non di 440Hz....



Suonando il Do a 256Hz, per il principio delle armoniche (secondo cui a un suono prodotto si aggiungono multipli e sottomultipli di quella frequenza), anche i Do delle altre ottave cominceranno a vibrare per "simpatia", facendo risuonare naturalmente la frequenza di 8Hz.


Ecco perché il corista a 432 oscillazioni al secondo è definito "diapason scientifico".


Esso fu approvato all'unanimità al congresso dei musicisti italiani del 1881 e proposto dai fisici Sauveur, Meerens, Savart, e dagli scienziati italiani Montanelli e Grassi Landi.


Al contrario, la frequenza scelta a Londra nel 1953 come frequenza di riferimento mondiale e su cui oggi tutta la musica è intonata, viene definita "disarmonica" non avendo nessun fondamento scientifico, contrastando con le leggi fisiche che regolano l'universo.


Prendiamo attentamente in considerazione che nell'universo tutto è energia in vibrazione. Ogni particella subatomica, atomo, struttura molecolare, cellula e organo del corpo, vibrano ad una determinata frequenza. Questa meravigliosa armonia ha una propria firma vibrazionale.


Molti medici e studiosi affermano che se una parte del corpo si ammala la causa è da ricercare nella frequenza che si è alterata ed il corpo vibra in modo disarmonico.

Essere sani significa vibrare all’unisono armonicamente.


Ogni organo ha la sua frequenza (multipli e sottomultipli del 432Hz), essa si altera in caso di malattia, il riequilibrio e la guarigione avvengono quando sullo stesso organo, viene fatta risuonare la corretta frequenza di risonanza. Dunque suonare e ascoltare musica intonata a 432Hz riequilibra il corpo e per effetto vibrazionale anche la natura circostante, ridando il primordiale equilibrio di pace e benessere.



Sappiamo che la musica è "informazione", la quantità di dati sonori creati a 432Hz, non si perdono tra le molecole dei gas presenti nell’aria che trasportano il suono (perché compatibili con la loro struttura molecolare). ...


Ascoltare, suonare e cantare musica, armonizzati alla frequenza del "Diapason Scientifico" a 432Hz dona beneficio all'intero pianeta e a chi lo abita.

 

 

ENGLISH


Probably almost everyone knows the note on which all modern music is synchronized.

Who has never heard a musician say: "Give me an A!".

The frequency of this note is 440Hz. This is the reference frequency that all instruments in circulation have. This frequency is a convention chosen arbitrarily to be the reference used worldwide and was made in London in 1953. Previously, the Nazi minister Joseph Goebbels imposed in 1939, the pitch to ....

440Hz, ignoring a referendum against promoted in France by over 25.000 musicians.

Giuseppe Verdi wrote to the Government in 1884 to ask for a reduction in the frequency as it was then from 440Hz to 432Hz. Was considered usual for a choir at this time, but his request was refused. There is a very important phrase used when discussing this subject “The necessity for Mathematics”. What does this mean? To understand more clearly it is necessary to introduce another frequency, that of 8Hz.


1) Usually brain waves in a normal range vary from 14hz to 40hz. In this range only a small number of dendriti (the minute neuron fibres that carry nerve signals) function, using predominately the left hemisphere (the most rational) as a centre of activity. If our two cerebral hemispheres synchronize the frequency of 8Hz they function with the maximum flow of information (in balance). ....


2) 8Hz is the frequency of the double helix of DNA. ....

3) 8Hz is the beat of the fundamental planet, this is known as “Schumann’s fundamental cavity resonance”, this global electromagnetic resonance is stimulated by electrical discharges of lightning in the cavity formed by the Earths surface and the ionosphere.

In musical terms the frequency of 8Hz corre-sponds to a note C. Going up five eighths that is five times along the seven notes of the scale, we arrive at a C of 256Hz. Where the scale has the A in the frequency of 432Hz NOT 440Hz. If one is playing the C at 256Hz on the principle of harmonies that sound as a product one adds mul-tiples of those sub frequencies, the eighth C begins to vibrate in “sympathy” by echoing the frequency of 8hz.


The above explains why a choir of 432 oscillations for second is called “scientific tuning”. This fre-quency was unanimously approved at the Congress of the Italian musicians in 1881, and was proposed by the physicists Saveur, Meerens and Savart. And also by the Italian scientists Montanelli and Grassi Landi. ....

In contrast the frequency chosen in London in 1953 and now used worldwide is called “disharmony” because it has no scientist relation to he physical laws hat govern the universe.

One thing to carefully consider is that everything is in the energy of vibration. Every subatomic particle, atom, molecular structure, cell, organ of the body, vibrates at a certain frequency. This marvelous harmony has its own personal “signature”.

Many doctors and scholars believe that the reason a part of the body mal functions is because something has interfered with the normal body frequency, restore the frequency to normal and the body will heal itself.

Our school of thought believes that listening to music synchronized at 432Hz. Resounds through the body and into the atmosphere surrounding us giving a real sense of peace, well being and calm. It also benefits the planet whereas listening, playing and singing the music synchronized on a “pitch disharmonious” can cause stress, negative behavior and instability.


Music is information, considering the data used to create a sound, the information that is received at 432Hz does not lose resonance between the molecules of gas present in the air..

 

432 hz

 

 

 
Copyright © MFRecording All Rights Reserved
 

Copyright © MFRecording All Rights Reserved.

 WebMaster MFRecording